1° Rotary Marathon dei Navigli – Abbiategrasso 23 ottobre 2016

1° Rotary Marathon dei Navigli – Abbiategrasso 23 ottobre  2016

 

Risultati e classifiche Maratona :

 

Cognome Nome RealTime Pos. generale note
Gioia Damiano 3.17.16 49
Infante Giuseppe 3.17.25 50
Calabrese Chrstian  3.22.46 68 Record personale
Melegari Carlo  3.24.11 75
Di Liberto Stefano 3.24.23 76
Bortone Enio 3.31.15 106 Crow ozzero
Tamburro Pasquale 3.31.34 109
Cavenaghi Giuseppe 3.38.38 141
Zingarelli Felice  3.39.38 146
Vecchio Domenico 3.47.38 187
Gramegna Eligio  3.47.38 188 Ins. Atl.desio
Assenza Roberto 3.54.19 219
Tordonato Clementino 3.57.48 232
Di Marino Gianluca 4.02.30 251
Fattori Luca 4.15.20 292 Record personale
Del Grosso Stefano 4.28.12 324 Record personale

 

Gruppo ASD Maratoneti Gaggiano iscritti 21 – arrivati 16

 

Risultati e classifiche mezza  Maratona :

 

Cognome Nome RealTime Pos. generale note
Calatino Lio 1.33.19 75
Zangrossi Sergio 1.53.12 378
Brusoni Silvia Di Marino 2.18.04 Run card

 

Ritrovo : ore 7.30 Edicola Tito

Partenza corsa : 9.15

Arrivati : 400 maratona – 600 mezza

Premio : medaglia, maglietta bianca tecnica .

 

Commento .

Che bello poter commentare così tanti iscritti e arrivati del ns. gruppo . Le difficoltà per la pioggia e per la maratona non sono mancate . Il giorno prima cattive notizie per 5  dei nostri che hanno dato forfait ( Loris, Giovanni, Davide, Paolo e Danilo) ai quali auguriamo di potersi rifare al più presto.

La maratona la vince come da pronostico Damiano Gioia . Il bello di Bereguardo oltre a vincere conduce una gara molto intelligente (strano per lui) controllando  gli altri per i primi 25 km . E’ certo che a Valencia farà il resto migliorandosi ancora (3.05). Secondo,soloa 50 mt. è un altro campione Giuseppe Infante che saluta la moglie al traguardo e si distrae per amore , ma si può tranquillamente dire che è arrivato in testa alla corsa. Si è caricato di maratone in questo ultimo mese corre alla grande con tempi molto significativi , molto bravo ,a Valencia anche Tu potrai correre ancora meglio e vedo il 3.15 vicino.

Bereguardo sembra un postaccio ma è una fucina di campioni e piazza anche il terzo classificato Christian che gode quando supera in scioltezza il presidente al 39° km e gli va via alla grande portando meritatamente a casa il suo record personale dopo l’incidente di Verona 2015 e le convincenti prestazioni sulle mezze maratona.

Quarto e quinto Carlo e Stefano . Carlo arriva fresco , Stefano un pò meno , sulle gambe e nel finale il peso di Monaco . Entrambi hanno le gambe e la testa pronta per partecipare convinti alla Maratona di Valencia dandosi nuovamente battaglia .

Pasquale arriva con il cugino di Ozzero Enio con la corsa più regolare che potevano interpretare. Tamburro ieri era in modalità stand – by , si è allenato e ricaricato quel che basta , forse nasconde le sue armi ?

A seguire Beppe al quale bisogna solo dirgli bravo per l’attaccamento alla maglia dei Maratoneti . Non era in condizioni da subito per correre , ha fatto 25 km alla grande come suo solito poi si è spento come una candela a Lourdes.

Lo segue Zinga che non ha convinto , leggermente in ritardo con la preparazione a causa di malesseri ha comunque portato a casa un buon risultato che può ritoccare fra un mese , poiché fa il pasticciere diciamo che ha fatto una bella torta ma deve ancora guarnirla e mettere la candela del record.

Con lo stesso  risultato Mimmo ed Eligio che in previsione del 3.30 programmato a Valencia fanno il lungo insieme tutto secondo copione. L’unica cosa che non ho capito perché Eligio è finito con quella cazzo di Atletica desio se si è iscritto con noi.

Roberto Assenza ha sentito “l’assenza” di Davide e rispetto al tempo di Milano Marathon è rimasto un po’ indietro . Non conosco il perché ma credo proprio che può far meglio di così.

Clemente arriva al 41° km ed è soccorso da mio cognato che abita sopra la pizzeria Napoleon . Mi ha poi confidato che voleva chiamare la croce oro . Lo incoraggia a finire anche strisciando e lui si prende coraggio e riparte tallonato da uno del verde pisello e da Di Marino che gli sembrava un miraggio nel vederlo vicino. Bravo Clemente un lungo sotto le 4 h è ok.

Di Marino…………Di Marino………………Di Marino……………………….. una domenica da dimenticare .

Ad Abbiategrasso probabilmente  non andrai più neppure a mangiare il gelato se no ti viene in mente l’agonia. Dopo 20 km ad un passo di tutto rispetto la mancanza di allenamento si è fatta sentire e poi solo sofferenza. Caro Gianluca non c’è discussione per ciò che hai fatto sei sempre il migliore per tutti noi non preoccuparti. A volte cadere in fondo  fa solo bene così la risalita te la gusti di più , allenati e ritorna ad essere quello che  eri , un campione.

Zio Luca è presente corre e fa il suo record dopo Rimini . Passo dopo passo si costruisce soffrendo la Maratona e si tempra un atleta , continua così senza l’amico Loris al tuo fianco non era facile correre per la pianura padana da solo al freddo e mentre pioveva , bravo.

Stefano Del Grosso alla sua prima porta a casa un ottimo risultato ( se ti consola nel 2000 anch’io avevo fatto il medesimo tempo alla prima). Ora sai cosa vuol dire e scommetto che stai già pensando alla prossima . Spero sempre con noi. Un consiglio vieni alla domenica con il gruppo se puoi ti può far bene per migliorarti.

Per la mezza tre note molto semplici : Lio una certezza , Sergio un gradito ritorno , Silvia (Di Marino) record all’esordio . Se faceva la Maratona probabilmente batteva suo marito .

 

 

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF